Osservatorio trimestrale nuove costituzioni d'impresa Q4-21.html

Osservatorio sulle nuove attività economiche costituite nel quarto trimestre 2021

La fotografia della natalità d'impresa nel panorama italiano

2 Min.

Andamento delle nuove costituzioni

 

Abbiamo passato in rassegna il quarto ed ultimo trimestre del 2021, fotografando l'andamento delle nuove costituzioni in Italia.

Secondo i dati in nostro possesso, le nuove attività create durante il quarto trimestre del 2021 sono state 78.387, ovvero il 9% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente (71.841 nel Q4 2020). 

 

N.B. I dati riportati sono soggetti ad aggiornamento a seconda delle variazioni ufficiali. Si consiglia di consultare sempre l'ultima versione dello studio per fruire del dato più aggiornato.

Chapter 1

Nuove costituzioni per forma giuridica

Nell'ultimo trimestre dell’anno, la distribuzione delle nuove attività economiche per forma giuridica, ha visto prevalere per numerosità il cluster delle ditte individuali con il 52% di nuove costituzioni.

Fanno seguito le società di capitali con il 41% e le società di persone, con il 7% del totale delle imprese neonate.

Per facilitare la lettura della tabella e dei grafici di cui sopra , sono state sottratte le Altre Forme Societarie per via della loro densità.

Il valore totale del Q4 2021 è di 4 unità con un peso specifico dello 0,005% rispetto al totale, ovvero 78.387 nuove imprese costituite.

Chapter 1

Nuove costituzioni per area geografica

A livello geografico aggregato, nel Q4 2021, il Nord Ovest è la macro regione che ha contribuito maggiormente all’arricchimento del tessuto imprenditoriale italiano con il 28% di nuove costituzioni (22.208 unità) seguito da Centro con il 23% (17.654 unità) e Sud, con il 22% (17.627unità).

Ultimi per numerosità sono stati il Nord Est con il 18% del totale (13.863 unità) e le Isole con il 9% (7.035 unità).

Chapter 1

Nuove costituzioni per ATECO

Tra i settori maggiormente sviluppati, a contribuire maggiormente alla spinta imprenditoriale che ha caratterizzato il 2021, si sono dimostrati terreno fertile per i nuovi imprenditori i settori del Commercio (con 13.140 nuove attività, pari al 17% del totale), delle Costruzioni (con 13.050 nuove attività, pari al 17% del totale) e delle Attività Professionali (con 4.300 nuove attività, pari al 5% del totale).